Le Recensioni di GamerWall: Watch Dogs 2

Home/Recensioni/Le Recensioni di GamerWall: Watch Dogs 2

C’è la cattiva azienda informatica Blume con il suo rinnovato cTOS per filmare, sorvegliare e in ultima analisi controllare la vita dei cittadini, c’è la tematica fondamentale e controversa della privacy e del controllo delle informazioni, ma a parte questo non ci sono molti altri punti di contatto tra questo Watch Dogs 2 e il suo predecessore.

Un nuovo protagonista, Marcus Holloway, come un tecnologico Robin Hood, si unisce a un gruppo di hacker che si fa chiamare DedSec con l’obiettivo di porre fine all’egemonia della Blume. I protagonisti sono tutti ben tratteggiati, ognuno con le sue caratteristiche particolari a renderli diversi e originali; a pervadere le interazioni tra Marcus, Sitara, Wrench e gli altri ragazzi della DedSec è una leggerezza di fondo che spesso strizza l’occhio ai videogiocatori più adulti, con citazioni che vanno da Star Wars a Predator. La trama e le motivazioni dei personaggi rimangono comunque un po’troppo deboli e leggere, intrise come sono di un’atmosfera da cazzeggio perenne.

Più in generale, la maggiore leggerezza di Watch Dogs 2 rispetto al primo episodio si riflette oltre che nei dialoghi anche nell’ambientazione; infatti, si passa dalla grigia e cupa Chicago all’assolata e calda San Francisco, ricreata nei particolari. Ogni area ha le sue caratteristiche peculiari, ad esempio la Silicon Valley è piena di imprese tecnologiche e di nerd mentre nel centro della città si mostra l’anima friendly della città, con coppie gay felici di gironzolare tra le bandiere arcobaleno.

L’aspetto più importante e sostanziale nel quale è possibile notare gli sforzi di Ubisoft in questo Watch Dogs 2 è sicuramente quello del gameplay: ogni aspetto del movimento è stato migliorato, compresa la fluidità di guida dei veicoli, che comunque non raggiunge ancora un livello completamente soddisfacente. Uno degli aspetti più interessanti, anche se un po’complicato da usare, è quello di poter prendere il controllo anche delle altre auto e di usarle a nostro vantaggio durante gli inseguimenti con la polizia.

Per completare le missioni potremo utilizzare varie modalità in base allo stile di gioco, per cui potremo privilegiare una tattica stealth oppure buttarla in caciara con armi di ogni tipo. Sicuramente, per la sua stessa natura, il gioco ci indirizza verso l’hacking: le nostre abilità in tal senso vengono aumentate con il proseguire delle missioni e coinvolgono anche due nuovi droni che ci sono di supporto per entrare in luoghi molto sorvegliati o per rubare password e codici di accesso.

Tra i gadget senza dubbio il più prezioso e utile è lo smartphone attraverso il quale potremo selezionare le missioni, scegliere auto e persino comporre la nostra colonna sonora personalizzata per il gioco grazie a un’originale e riuscita rivisitazione dell’app Shazam.

Come in ogni buon sandbox che si rispetti, le possibilità all’interno della mappa di gioco sono moltissime, tra campagna principale e missioni secondarie; per cercare di mettersi sulla scia di Grand Theft Auto V, inoltre, Ubisoft ha previsto una modalità multiplayer online molto articolata che offrirà molte opzioni ai giocatori. Finora questa modalità non è stata implementata per problemi di rallentamenti e lag; ve ne daremo conto nei prossimi giorni, non appena saremo in grado di provarla.

In definitiva, questo Watch Dogs 2 offre ai giocatori un mondo affascinante e ottimamente congegnato, anche se un po’piatto; un set di personaggi ben caratterizzati e simpatici, seppur un po’piatti e poco definiti psicologicamente. In attesa del multiplayer, ci sentiamo comunque di consigliare il titolo a tutti quelli che hanno voglia di divertirsi senza troppi pensieri, di provare e riprovare le diverse modalità per completare le missioni e di esplorare per ore un mondo riprodotto in maniera veramente notevole.

PRO

  • Bellissima ambientazione a San Francisco
  • Grande scelta nel gameplay e level design molto buono
  • Originalità e varietà dei gadget disponibili

CONTRO

  • Superficialità nella caratterizzazione psicologica dei personaggi
  • Problemi nella modalità multiplayer online
  • Alcuni problemi nel framerate

VOTO: 8.2

 

By | 2017-03-13T18:31:25+00:00 novembre 23rd, 2016|Recensioni|